Ombre dal Jigoku

La scelta

Nel pomeriggio, Tsuruci e Shiba svolgono indagini al mercato e ai magazzini.
Ne esce che una ventina di mercanti di materiali per piccola edilizia che hanno da giorni terminato la vendita delle merci sono stati trattenuti su ordine di Yoritomo Gendo. Si suppone che siano in attesa di merci da portare fuori dal kyuden.
Poiché è probabile che tra il carico possano essere nascosti materiali “eretici”, polvere gaijin e/o ossidiana, è stata informata Asahina sama.
Tamori Yamaaki convocato da Soshuro Bayushi la incontra nel giardino dell’imperatore.
Bayushi esprime in modo quasi esplicito che non ritiene Daidoji Kinosuke un degno della propria carica.
La scorpiona, offre il proprio aiuto, non gratuito, nel perseguire uno degli scopi dello shugenja, ovvero sostenere Kinosuke piuttosto che fermare il mahoista, dichiarando che scegliendo un’opzione non avrebbe avuto la possibilità di intervenire sull’altra.
La scelta cade sul mahoista e Baiushi fornisce un contratto stipulato tra il padrone di una bisca a 3 giorni di cavallo dal kiuden, il creditore ed un intermediario che si offre di acquisire il debito verso il biscazziere ripagandolo della somma di 15 koku.
Il nome del debitore è l’unico palesemente finto e chiaramente appartenente ad un uomo istruito.

Appena prima di coricarsi, Shiba, Akodo e Tamori sono dell’idea di recarsi alla bisca al fine di seguire le traccie del mahoista. Tsuruchi ritiene di poter meglio servire l’imperatore rimanendo nel kiuden per agire negli almeno 6 giorni di assenza dei compagni.

Gimli: Beh, qualunque sia la tua fortuna, che superi questa notte.
Legolas: I tuoi amici sono con te, Aragorn.
Gimli: Che anche loro superino questa notte.

Comments

Guild_Master AradelTaniev

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.